vthumb
18
set
Acquisto o ristrutturazione casa: è bene fare l’assicurazione?
Nel caso delle abitazioni, sono due i casi in cui si richiede un mutuo: per acquistare un immobile o per ristrutturarlo. In entrambi i casi, infatti, le spese da dover sostenere sono piuttosto elevate e poter coprire tutti i costi richiede un aiuto finanziario non indifferente. Per tale fine si preferisce contrarre un debito cospicuo con una banca o un istituto creditore che conceda, a fronte di determinate garanzie, la somma di denaro considerevole necessaria per poter realizzare una delle due azioni suddette. Ci sono però alcune clausole da dover rispettare nel momento in cui si richiede un mutuo, come le assicurazioni contro i danni accidentali che possono capitare all’immobile.

Se si acquista un primo immobile
Nel caso dell’acquisto della prima casa la polizza incendio e scoppio per il mutuo è obbligatoria. L’istituto che concede il prestito non elargisce quanto richiesto se prima non si copre il bene immobile contro eventuali danni. Nel caso dell’acquisto di una casa, inoltre, bisogna porre attenzione su un altro tipo di assicurazione che può essere obbligatoria, e che si andrebbe ad aggiungere a quella della polizza incendio mutui. Di seguito i dettagli di queste spese obbligatorie nel caso dell’acquisto di una casa.

Quando l’assicurazione per la casa è obbligatoria
L’assicurazione incendio casa è un tipo di copertura assicurativa che diventa obbligatoria nel caso in cui si sta procedendo all’acquisto di un immobile, in questo caso viene solitamente contratto un mutuo ipotecario. Come lascia intendere il nome il mutuo viene contratto e la casa stessa funge da ipoteca contro l’eventuale insolvenza di chi ha contratto il prestito. Per tale ragione, la polizza incendio e scoppio è obbligatoria poiché la banca, o l’istituto che ha concesso il mutuo, deve ovviamente “tenere al sicuro” il bene utilizzato come garanzia del debito. Solitamente queste assicurazioni coprono solo danni come incendio o scoppio, mentre lascia scoperti altri eventuali sinistri come il furto o i danni provocati all’abitazione dagli stessi inquilini della casa (se si vogliono includere anche queste eventualità, bisogna estendere il contratto assicurativo di modo che copra anche clausole simili). Ovviamente simili incidenti devono essere accidentali, e non potrebbe essere altrimenti: incendi, danni e crolli dovuti a fulmini, cortocircuiti o perdite di gas sono eventi piuttosto rari e difficili da creare in modo voluto.

L’altro caso in cui si deve considerare il pagamento di un’assicurazione e aggiungerla alle spese mensili della casa è se il condominio in cui si trova l’immobile richieda l’obbligo della stipula dell’assicurazione, nota come polizza globale fabbricati. La gestione della polizza viene lasciata nelle mani dell’amministratore del condominio e il premio assicurativo, ossia la cifra annua che si deve corrispondere alla compagnia assicuratrice, viene ripartito fra tutti i condomini a seconda dei millesimi di proprietà. I danni coperti da questa polizza variano a seconda del contratto stipulato dal condominio ma, in genere, sono quelli che possono interessare l’intero stabile, come perdite di gas o allagamenti.

Assicurazione condominio e polizza incendio e scoppio, quanto costa?
In entrambi i casi, i costi sono piuttosto contenuti perché, come si può evincere da un qualsiasi preventivo polizza incendio e scoppio, i costi mensili sono molto modesti. Ugualmente l’assicurazione condominio risulta essere conveniente perché è suddivisa fra i vari condomini, con un relativo abbattimento dei costi.

Se si vuole ristrutturare l’immobile
I mutui per la ristrutturazione, così come quelli per l’acquisto di un immobile, richiedono non solo un reddito fisso da parte di chi richiede il mutuo ma anche un’ipoteca sul bene che funga da garanzia in caso di insolvenza. Vale, quindi, lo stesso discorso fatto sopra in termini di obbligatorietà da rispettare per poter ottenere il mutuo richiesto dalla banca o dall’istituto creditore.

Come per il mutuo per l’acquisto, infatti, anche quello per la ristrutturazione prevede che venga sottoscritta una polizza scoppio e incendio, obbligatoria (come nel caso visto sopra) per l’ottenimento del mutuo stesso. Nel caso in cui l’immobile abbia già una copertura assicurativa simile, bisogna confrontare se le caratteristiche della polizza richieste dall’istituto che eroga il mutuo siano le stesse rispettate dall’assicurazione incendio e scoppio già contratta.

Nel caso in cui si scelga di ristrutturare l’immobile, conviene inoltre considerare l’idea di coprire il bene anche con un’assicurazione casa che includa anche il danno creato dal furto. La costruzione delle impalcature attorno all’immobile e il via vai di persone dalla casa, rappresentano una situazione allettante per i meno onesti che non ci penseranno su due volte prima di approfittare del caos creato dal periodo di ristrutturazione dell’appartamento.

pronto

cerca

INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

(ai sensi degli articoli 13 e 14 del Regolamento UE n. 679/2016)

In questa pagina si descrivono le modalità e le logiche del trattamento dei dati personali degli utenti (di seguito, anche gli “Utenti”) che consultano il sito  http://www.prontoagente.it/ (di seguito, anche il “Sito”) in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano.

Il Sito di proprietà di GRUPPO AGENTI A.G.IT. -AGENTI GROUPAMA ITALIA-, fin dalla sua progettazione, intende garantire il rispetto dei principi sanciti dal Regolamento UE n. 2016/679 relativo alla protezione delle persone fisiche con particolare riguardo al trattamento dei dati personali nonché alla libera circolazione dei medesimi. 

La presente informativa è resa solo per il sito http://www.prontoagente.it/ e non anche per gli altri siti web eventualmente consultati dall’utente tramite link.

Identità e dati di contatto del Titolare del trattamento

Il Titolare del trattamento dei dati personali relativi agli utenti è GRUPPO AGENTI A.G.IT. -AGENTI GROUPAMA ITALIA, con sede legale in VIA BEETHOVEN, 63 ROMA (RM), e-mail: info@gruppoagit.com. PEC info@pecgruppoagit.com.

Finalita’ del trattamento e base giuridica

I dati personali saranno trattati in relazione ai servizi offerti dal Titolare attraverso il proprio sito, esclusivamente al fine di eseguire il servizio o la prestazione richiesta o per gli adempimenti previsti da norme di legge o di regolamento. Nell'ambito di tali finalità il trattamento riguarda anche i dati relativi alle iscrizioni/registrazioni al sito web necessari per la gestione dei rapporti con il Titolare, nonché per consentire un’efficace comunicazione e per adempiere ad eventuali obblighi di legge, regolamentari o contrattuali.

Luogo e modalità del trattamento

I trattamenti connessi ai servizi web di questo sito hanno luogo presso la sede del Titolare e sono curati solo da personale tecnico autorizzato del trattamento.

Specifiche misure tecniche e organizzative di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati. I dati possono essere trattati esclusivamente da personale autorizzato  al trattamento, secondo i principi di correttezza, liceità, trasparenza, pertinenza e non eccedenza alle finalità di raccolta e di successivo trattamento.

Non è previsto l’uso di trattamenti automatizzati o processi decisionali automatizzati o volti a profilare il fruitore del Sito.

Eventuali destinatari e le eventuali categorie di destinatari dei dati personali

I dati personali possono essere comunicati per le finalità sopra specificate a soggetti che svolgono attività necessarie per l’erogazione dei servizi offerti dal Sito (a titolo esemplificativo, l’analisi del funzionamento del Sito medesimo) che tratteranno i dati in qualità di responsabili (art. 28 del Regolamento) e/o in qualità di autorizzati che agiscono sotto l’autorità del Titolare e del Responsabile (art. 29 del Regolamento) ovvero quali soggetti espressamente designati al trattamento dei dati nei termini previsti dal GDPR e dalla normativa nazionale di adeguamento alle disposizioni del GDPR come, per esempio, fornitori di servizi informatici e/o di archiviazione o di altri servizi di natura tecnico/organizzativa) oppure dipendenti e collaboratori cui si avvale il Titolare del trattamento. Le informazioni dell’utente potranno, inoltre, essere comunicate a terzi al fine di adempiere gli obblighi previsti dalla legge, dalla normativa europea o nazionale vigente e consentire la difesa in giudizio del Titolare del trattamento (per esempio nel caso di violazioni da parte di utenti della rete). 

I dati personali conferiti non saranno soggetti a diffusione.

Periodo di conservazione

I dati verranno conservati per un periodo di tempo non superiore al conseguimento delle finalità sopra indicate (“principio di limitazione della conservazione”, art.  5 del Regolamento UE n. 2016/679) o in base alle scadenze previste dalle norme di legge.

Trasferimento dei dati all’estero

I dati non vengono trasferiti a un paese terzo al di fuori della Unione Europea o ad Organizzazioni Internazionali.

Diritti dell'interessato

Ai sensi degli artt. 15 e ss. del Regolamento, l’interessato ha il diritto di chiedere al Titolare del trattamento:

-      l’accesso ai propri dati personali;

-      la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che lo riguardano;

-      l’opposizione al trattamento;

-      la portabilità dei dati nei termini di cui all’art. 20 cit.;

-      qualora il trattamento sia basato sull'articolo 6, paragrafo 1, lettera a), oppure sull'articolo 9, paragrafo 2, lettera a), cit. la revoca del consenso  in qualsiasi momento senza pregiudicare la liceità del trattamento basata sul consenso prestato prima della revoca.

Fatto salvo ogni altro ricorso amministrativo o giurisdizionale, l'interessato che ritenga che il trattamento che lo riguarda violi il GDPR ha il diritto di proporre reclamo a un’autorità di controllo, segnatamente nello Stato membro in cui risiede abitualmente, lavora oppure del luogo ove si è verificata la presunta violazione ai sensi dell’art. 77 cit. (l’autorità di controllo italiana è il Garante per la protezione dei dati personali).

Per esercitare i diritti di cui sopra l’interessato potrà rivolgersi al Titolare del trattamento dei dati personali  ai recapiti sopra indicati.

Aggiornamenti

La privacy policy di questo sito web è soggetta ad aggiornamenti; gli utenti sono pertanto invitati a verificarne periodicamente il contenuto

 

Please publish modules in offcanvas position.